Home Progetto LR 13/04
Progetto LR 13/04 PDF Print

 

Learning Languages by Multimedia Center (LLMC)

(Centro multimediale per i servizi linguistici)

Il progetto finanziato con i fondi regionali LR 13/04 si è posto l'obiettivo di potenziare i laboratori linguistici multimediali, già esistenti e già insigniti del riconoscimento Label Europeo 2005, assegnato a progetti innovativi nel campo dell’insegnamento e dell’apprendimento delle lingue, mediante la costruzione di un Centro Multimediale quale luogo privilegiato per l’accesso alle risorse multi-disciplinari digitali fondamentali per chi lavora nella società contemporanea; un Centro multimediale per i servizi linguistici che svolga la funzione di attrattore linguistico-culturale sia in relazione all’utenza interna sia all’utenza esterna all’Ateneo al fine di garantire una migliore, approfondita e capillare fruizione del sapere nell’epoca della società della conoscenza basata sulle ICT.

L’obiettivo che ci si pone è duplice:

1. instaurare un rapporto di continuità e collaborazione tra l’Ateneo e le Istituzioni Scolastiche del territorio con lo scopo di operare come punto di interscambio di esperienze e risorse nel settore dell’apprendimento/insegnamento linguistico nel segno dell’innovazione e dello sviluppo, ricorrendo a tutti gli strumenti offerti dalla tecnologia moderna. In tale ottica l’attività di promozione, documentazione ed innovazione del Centro è rivolta ai dirigenti scolastici ed agli insegnanti delle Istituzioni scolastiche presenti sul territorio;

2. potenziare i servizi offerti all’utenza studentesca dell’Ateneo, nel campo dell’apprendimento linguistico, e del potenziale bacino di utenza costituito dalle scuole del territorio, in considerazione anche del fabbisogno della “nuova economia” la quale richiede interventi mirati alla diffusione della conoscenza delle lingue straniere tra i giovani (Decisione 1934/2000 CE del Parlamento europeo e del Consiglio d’Europa che ha sancito che l’apprendimento delle lingue costituisce la base per un miglior dialogo interculturale).

Si prevede, quindi, di costituire un centro di consultazione e di aggiornamento linguistico permanente per le produzioni audiovisive e multimediali a contenuto scientifico e didattico (documentari, video-riprese per la documentazione audio/video, a supporto anche di convegni scientifici e la relativa diffusione on line) mediante il montaggio, digitalizzazione, video-titolazione di filmati, ecc., per la promozione e lo sviluppo delle tecnologie e degli strumenti audiovisivi e multimediali applicabili all'insegnamento scolastico e universitario. Naturalmente, la fruibilità sarà estesa anche all’ambito dei settori culturali e ricreativi quali arte, cinema, teatro, musica, ecc., affinché essi siano disponibili in rete e/o presso l’editoria elettronica.

Le finalità del Centro servizi multimediali per i servizi linguistici (LMC), sono quindi riconducibili al preciso obiettivo di avvicinare i giovani alle nuove forme di comunicazione e lavoro, promuovendo e diffondendo la cultura audiovisiva e multimediale per facilitare l’accesso alle informazioni.

Si auspica, inoltre che, attraverso l’apertura del LMC al territorio, esso possa divenire un punto di riferimento per le istituzioni scolastiche presenti sullo stesso attraverso scambi e contatti fra docenti e discenti ed Enti equivalenti di altri Paesi comunitari ed extra comunitari. All’uopo è rilevante l’inserimento della struttura nel circuito delle associazioni di settore AICLU (Associazione Italiana Centri Linguistici Universitari) e CERCLES (Confédération Européenne des Centres de Langues de l'Enseignement Supérieur) che operano nel campo degli scambi, incontri, organizzazione di convegni, seminari, con studiosi e istituzioni in ambito regionale, nazionale e internazionale, per la promozione ed il sostegno di occasioni di confronto tra l’integrazione delle metodologie tradizionali con quelle offerte dai nuovi media e dalle “arti visive” (quali, cinema, teatro, musica) al fine di avvicinare i giovani alle nuove forme di comunicazione globale e di lavoro multiculturale, promuovendo e diffondendo, al contempo, la cultura linguistica nei settori disciplinari non propriamente linguistici, con l’ausilio delle nuove tecnologie.

Attività previste

Realizzazione di un portale europeo e di servizi per l’apprendimento delle lingue in modalità FAD Si pensa di strutturare detto portale in due sezioni, la prima riservata alle istituzioni scolastiche e la seconda liberamente consultabile dagli studenti delle scuole e delle università.

Si intende avviare un servizio informativo ai giovani circa le opportunità offerte dall’Europa, e dai paesi extra europei, sulle tematiche di interesse giovanile collegate all’ambito delle lingue straniere: formazione universitaria e professioni all’estero, lavoro all’estero, cultura e tempo libero all’estero (il portale ad esempio potrà riportare una catalogazione delle radio ed emittenti TV ricevibili in Italia in tutte le lingue sia via internet che via satellite, una catalogazione dei festivals e concerti che si svolgono nei paesi esteri ecc.); .); inoltre si prevede di sperimentare  il servizio di poadcasting.

Il podcasting è un sistema che permette di scaricare in modo automatico documenti (generalmente audio o video) chiamati podcast, utilizzando un programma ("client") generalmente gratuito chiamato aggregatore o feeder

Realizzazione di una mailing list rivolta alle le Istituzioni Scolastiche al fine di pubblicizzare le iniziative che saranno di volta in volta attivate dal Centro come ad esempio le Certificazioni Linguistiche Internazionali di tipo generale e di tipo professionale (ESP);

Allestimento di un laboratorio teatrale in lingua che preveda la partecipazione degli studenti dell’Ateneo. L’attività teatrale, al pari delle altre tecniche di simulazione (cfr Role play), si è dimostrata essere un prezioso strumento didattico per l’apprendimento delle lingue, rappresentando il palcoscenico una sorta di aula intelligente nella quale il discente utilizza le diverse forme di comunicazione, verbali e non verbali, ed acquisisce le competenze trasversali tipiche di un parlante nativo, controllo della voce, tonalità, dizione. In tale attività si propone di istituire un festival teatrale che possa ospitare anche gruppi teatrali professionisti che recitino in lingua (provenienti dal mondo anglosassone) come pure dilettanti (provenienti dalle scuole del territorio) sì da creare momenti di aggregazione e confronto. Allo scopo si prevede di stipulare Convenzioni con teatri cittadini comunali e/o similari ( Galleria Toledo, Bellini ecc).

Allestimento un ulteriore laboratorio linguistico multimediale della capienza di 30 posti con PC,collegati in rete, monitor, videoproiettore e relativo schermo, attrezzato con hardware per la didattica delle lingue e di software specifici per lo svolgimento di esercitazioni in auto-apprendimento o tutorate con relative postazioni Master; che possa anche ospitare sessioni di esami di Certificazione Internazionale richiesta dall’utenza interna ed esterna (Istituzioni superiori scolastiche del territorio, utenza specializzata)

allestimento sala tutors attrezzata con 6 postazioni multimediali, stampante collegata in rete e fotocopiatrice a colori;

Allestimento Sala Direzione affinché i docenti di volta in volta impegnati possano fruire di uno spazio utile anche al coordinamento delle varie attività. Si prevede di attrezzare tale locale con un armadio atto ad ospitare il materiale cartaceo e multimediale ed una postazione utile ad implementare un servizio on line di prenotazione delle postazioni di consultazione, utile anche alla Reception degli ospiti.

Potenziamento della Mediateca e del relativo patrimonio esistente. Si prevede una capienza di almeno 60 posti ( attrezzata con poltroncine), più una postazione Master. Sarà dotata mobile in legno con chiusura per la conservazione delle apparecchiature audio video: videoregistratore DVD, riproduttore VHS, impianto di amplificazione, impianto per videoconferenza. Sarà inoltre presente un impianto per la ricezione della tv satellitare free to air e a pagamento (BBC), computer collegato in Internet, collegamento a stampante ed attigua sala (20 posti attrezzati con postazioni PC collegate in rete, monitor/TV riproduttore VHS) per consultazione del materiale multimediale (films e documentari in lingua originale riviste specializzate, cartacee e on line,). A tal fine si intende potenziare il patrimonio mediante l’acquisizione di riviste - cartacee e on line, materiale bibliografico, software per l’auto-apprendimento, sia in formato off line che on line, films, DVD a carattere multidisciplinare. La Mediateca sarà adibita alla proiezione di filmati, allo svolgimento di videoconferenze e ad ogni altra occasione di incontro e confronto.

Creazione di un catalogo informatizzato delle risorse presenti e disponibili presso la Mediateca (cd audio, cd musicali in lingua DVD,VHS);

potenziamento delle attrezzature di ripresa televisiva digitale e laboratorio di post-produzione video digitale (immagini e suono) nonché trasposizione di contenuti analogici audio-video pre-esistenti in formato digitale;

Attribuzioni di n. 4 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa per lo svolgimento delle attività di tutoraggio 1.200 ore pro-capite e n. 5 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa 600 ore procapite;

Attribuzione di n. 3 incarichi ad esperti ed di regia teatrale e televisiva per la creazione del portale, per le attività di FAD, per le attività di ripresa e post produzione video digitale;

Attribuzione di n. 2 incarichi ad esperti linguistici ( lingua Inglese a supporto delle attività di creazione del portale

 

Ufficio Internazionalizzazione e Comunicazione Linguistica dell'Univ. degli Studi di Napoli "Parthenope" - Via Amm. F. Acton, 38 - 80133 Napoli
Portale web realizzato nell'ambito del progetto LLMC LR13/04 AF 2006
Contatti